.
Annunci online

abbonamento
1
commenti


La Stampa.it
5/9/2010 (21:27)
La sfida di Fini: "Il Pdl non c'è più
Serve un nuovo patto di legislatura"

«Stop a "Ghedini-Stranamore".
Lodo, ma no leggi ad personam.
Serve il ministro dello Sviluppo.
Attacchi infami alla mia famiglia»
Bossi pessimista: «Qui non dura»
Maroni: «Pochi giorni per il voto»


La Stampa.it
5/9/2010 (19:12)
"Berlusconi, i processi, la fine del Pdl"
I passaggi chiave del discorso di Fini
Ecco il discorso del presidente
della Camera tenuto a Mirabello



Il Manifesto
5 settembre 2010
Piano C, processo à la carte
di Alessandro Robecchi

E’ attesa per oggi l’apparizione ai fedeli della madonna di Mirabello, sotto le sembianze di Gianfranco Fini, che ci renderà edotti sul futuro della nazione. Nel frattempo, facciamo il punto sulla urgentissima (insegnanti precari, giovani disoccupati e cassintegrati non aspettano altro) riforma della giustizia. Per ora il piano A di Berlusconi rimane il “processo breve”: insieme a qualche decina di migliaia di procedimenti giudiziari morirà anche quello per corruzione in cui lui è imputato. Il piano B è pronto e noto, si tratta del “processo lungo”, le sentenze già emesse (tipo la condanna di Mills) non valgono e bisogna fare tutto da capo in modo che intervenga la prescrizione. Ma processo breve e processo lungo non sono le uniche carte in mano al più astuto imputato del globo. Ecco le altre possibili soluzioni.
Processo flambè – Il dibattimento si tiene in un altoforno e l’imputato è l’unico autorizzato a presenziare con una tuta ignifuga. Chi sopravvive viene assolto. Ghedini si dice possibilista.
Processo libico – Tutti i processi alle massime cariche dello stato residenti in Brianza si terranno a Tripoli, con giuria popolare di giovani hostess fornita da un’agenzia. Favorevole il ministro Alfano.
Processo a freccette – Una semplice sfida a freccette potrebbe decidere la sorte dell’imputato. Nell’occasione, i giudici dovrebbero disegnarsi un bersaglio concentrico sulla fronte. Cicchitto è preoccupato perché Napolitano potrebbe non firmare.
Processo surprise – Una divertente trovata per rendere meno burbera la giustizia. Al posto dell’imputato si processa un cittadino estratto a sorte, che si impegna ad accettare un’eventuale condanna. E’ una proposta di Dell’Utri, che vorrebbe la nuova norma applicata anche ai processi già celebrati in primo e secondo grado.
Processo Mills – In cambio di una sostanziosa mazzetta, i corrotti già condannati potrebbero giurare di essersi corrotti da soli. In ogni caso varrebbe la prescrizione già ottenuta. Ghedini entusiasta.


La Stampa
5 settembre 2010
La nave dei folli ritornerà
Barbara Spinelli



la Repubblica
5 settembre 2010
Il fisco classista che blocca il Paese
C'è una crisi dell'occupazione con 200 mila precari della scuola e 500 mila lavoratori a rischio. Serve una manovra che punti ad un trasferimento tributario dalle fasce deboli a quelle opulente
Eugenio Scalfari


la Repubblica

5 settembre 2010
Il Cavaliere spiazza Alfano e Ghedini
"Almeno lavorate per la prescrizione"
di Liana Milella



la Repubblica
5 settembre 2010
Dal dietrofront al mercato dei seggi
di Curzio Maltese




laRepubblica.it
5 settembre 2010
"Torino - I fischi e le urla dei grillini e del popolo viola irrompono alla Festa del Pd di Torino. Nel mirino, con i cori "fuori la mafia dallo Stato", il presidente del Senato Renato Schifani, ospite di un dibattito con Piero Fassino. Schifani ha interrotto il suo intervento e si è rivolto ai contestatori: "Siete un esempio di antidemocrazia, perché volete impedire a due personalità politiche di parlare".
La seconda carica dello Stato ha aggiunto: "Sono onorato di partecipare a questo dibattito e non saranno i vostri fischi a impedirmi di parlare". Schifani ha poi lasciato la festa del Pd, mentre le forze dell'ordine tenevano a distanza i contestatori che hanno ancora lanciato invettive nei suoi confronti, senza però potersi avvicinare al presidente del Senato.
Duro anche il commento di Piero Fassino che rivolgendosi ai contestatori li ha definiti "squadristi"…"


Il Sole 24 Ore
5 settembre 2010
Commenti e idee
Non fischiate la democrazia

Diamoci un taglio. Fermiamo, prima che sia troppo tardi, le contestazioni verbali che impediscono alle persone di parlare. Qualche giorno fa è toccato a Marcello Dell'Utri; ieri è stata la volta, a Torino, del presidente del Senato Renato Schifani: pochi contestatori, una ventina, ma estremamente rumorosi e aggressivi, non hanno permesso alla seconda carica dello stato di esprimere il suo pensiero nel corso di un dibattito con Piero Fassino, nell'ambito della Festa nazionale del Partito democratico.
«Deploro vivamente - ha stigmatizzato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano - ogni forma di contestazione aggressiva sia verso figure di particolare responsabilità istituzionale sia verso qualsiasi esponente politico nell'esercizio della sua inconfutabile libertà di parola e di opinione». Il dovere imprescindibile di tutti i politici – vero, onorevole Di Pietro? vero, signor Grillo? – è quello di fermare sul nascere ogni forma d'intolleranza, prima che sia troppo tardi. Proprio da Torino, che ha pagato un prezzo atroce a ideologie folli, deve partire un messaggio inequivocabile. Mai più.


Corriere della Sera
5 settembre 2010
I professionisti dell' intimidazione
di Pierluigi Battista



ilfattoquotidiano.it
Blog di Ines Tabusso

5 settembre 2010
Squadristi a Dublino



sfoglia agosto        ottobre
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.0470853250008076]>