.
Annunci online

abbonamento
2
commenti


 C’è un nuovo consigliere regionale
 in Lombardia, nel cuor della Padania,
 un uomo veramente eccezionale
 senza l’egual dal Belgio alla Tasmania.

 Allevato nel mito del dio Po,
 d’intelligenza pronta e assai brillante,
 una faccia di quelle che studiò
 Lombroso. Fronte bassa, sguardo errante,

 ha un curriculum di grande rilievo,
 proviene da famiglia molto colta
 ed è un vero modello come allievo
 che, ahimé, matura sol la quarta volta

 poiché i professori son terroni
 e bocciano con bruto malvolere
 i diligenti alunni polentoni,
 anche se son campioni di sapere.

 Di Umberto Bossi il giovane germoglio
 fu bocciato alla pubblica a Varese
 e, respinto al privato Bentivoglio,
 la terza bocciatura poi si prese.

 Malgrado le lezioni di papà,
 la pianificazion di Miss Padania,
 il Tar, la guida con abilità
 della squadra padana per cui smania,

 l’ascesa del Monviso sulla vetta
 per attingere l’acqua del dio Po,
 la verde aristocratica maglietta
 col dito medio, un duro lo bocciò.

 Cattaneo non è stato sufficiente
 e la bella tesina non servì.
 Al quarto tentativo finalmente
 un professor clemente ha detto sì.

 Da allora la sua marcia fu trionfale,
 diventa un politico l’erede:
 della prossima Fiera Universale
 in un leghista Osservatorio siede,

 nel web, assai provetto diventato,
 mette in rete un bellissimo giochino
 per finger di annegare l’immigrato
 e gli dà nom “Rimbalza il clandestino”.

 Portaborse di Umberto, il suo papà,
 ciancia di scuola, di federalismo
 e d’altre mille cose che non sa.,
 fino a che, grazie a un tot di nepotismo,
 riesce a candidarsi alle elezioni.

 La lista viene fatta a sua misura,
 con candidati alquanto bietoloni
 e…vince Renzo, primo addirittura!
 Lo intervista il Corriere, l’ex giornale, 

 e le prime cazzate il Nostro sforna:
 “E’ tempo di una scuola federale!”
 “La Lega c’è e indietro non si torna!”
 “La Capitale non ci può ignorare!”

 “La globalizzazion ci lascia soli!”
 Nessuno ha detto a Renzo, a quanto pare,
 che a Roma stanno il babbo e Calderoli
 per rovinar l’Italia, è cosa nota.

 Dai tempi di Caligola e il cavallo
 siamo passati a quelli della trota,
 son cambiate le chiappe, non il fallo…
                    
 Carlo Cornaglia, 5 aprile 2010

 


sfoglia marzo        maggio
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.0466094250004971]>